.
Corporate Social Responsability
World of Hairfashion and Beauty Business

MARKETING


MARKETING

magazine adv

Incredibile ma vero:

le AZIENDE dichiarano di cercare clienti nuovi, ma in realtà non fanno niente per procurarseli.
Si affidano al SOLO lavoro dei Rappresentanti, che senza aiuti di Comunicazione, Pubblicità e appoggio di Informazioni, devono cercare di perdere fatturato il meno possibile e non hanno certo il tempo per rincorrere clienti nuovi.

Le Aziende che, in questo periodo di COVID-19, spremono il tempo e la professionalità dei venditori senza dare alcunché in cambio, sperano così che i problemi si risolvano da soli.

Dov’è finita la capacità di COMUNICAZIONE in questo settore ?
E’ risaputo (meno che dai nuovi manager) che il settore dell’HAIRSTYLING è sempre stato trainato nel suo sviluppo dalla comunicazione/pubblicità che ha aiutato venditori grossisti/rivenditori a offrire “velocemente” le novità e le varie offerte commerciali/tecnico/artistiche.

Ma oggi ?!
Certamente i problemi quotidiani di questo periodo non possono essere addebitati solo al COVID-19 ma ad un’attitudine diversa rispetto al passato:
- Più sconti
- Meno pubblicità

Il risultato è sotto gli occhi di tutti
perché l’impoverimento del settore è
EVIDENTE.

Foto di Anja?#helpinghands #solidarity#stays healthy? da Pixabay

cosmetica-italia

Indagine congiunturale di COSMETICA ITALIA : le proiezioni di chiusura anno prevedono un calo del fatturato del -11,6%

Milano, 29 settembre 2020 – L’Indagine congiunturale presentata oggi dal Centro Studi di Cosmetica Italia delinea un panorama diverso dalla rilevazione pre-Covid e offre un’analisi delle principali ripercussioni che l’emergenza sanitaria ha avuto sul settore cosmetico.

Il 2020 era infatti iniziato con una sostanziale tenuta degli indicatori economici, situazione completamente ridefinita dal lockdown e dalla rimodulazione delle dinamiche di mercato.

Decisiva la resilienza del settore e la capacità di reazione delle aziende che interpretano i cambiamenti in atto nelle abitudini di acquisto e nei canali.

A fine anno si stima che il fatturato globale del settore cosmetico registrerà una contrazione dell’11,6% per un valore di 10,5 miliardi di euro; a condizionare questo risultato è il mercato interno (-9,3%), ma soprattutto l’export che segna un calo del -15%.

Le previsioni di chiusura anno per l’acconciatura professionale indicano un -29%, per l’estetica si stima un -28,3%, mentre la profumeria si vedrà ulteriormente indebolita con un -24% rispetto al 2019.

L'E-Commerce è il solo canale a registrare una crescita stimata del +35% per fine anno, dovuto all'andamento positivo degli ultimi mesi, rivelando notevoli novità sulle abitudini di consumo.

Terme foto creata da freepik - it.freepik.com

In questi tempi di CORONAVIRUS e di esplosione di tanti problemi, molti BRAND di diversi settori sono intervenuti offrendo e regalando quel che potevano alle Istituzioni per sostenerle in qualche modo

Non ci risulta invece che qualche Azienda del settore " prodotti per parrucchieri " abbia fatto elargizioni, azioni o altro a favore del sostegno della gente o delle Istituzioni impegnate contro questo malefico CORONAVIRUS COVID-19.

Eh sì! Non crediamo che sia scomparsa la voglia di "umanità" ma crediamo che ... non ci siano soldi in cassa !!!

Money photo created by freepik - www.freepik.com

network

Come approfittare di un maggiore uso di internet ai tempi del POST-CORONAVIRUS ?

Come applicare quello che da tempo i guru internazionali consigliano: l'OMNICANALITA' ? (Cioè essere visibili e rapportarsi con i clienti in tutti i modi, dallo spazio o contatto fisico al web).

4 azioni da fare per essere omnichannel :

1 - negozio rinnovato spesso con immagini ed esposizioni;
2 - sito web personale;
3 - social networks;
4 - media globali e specializzati.

Il cliente è ormai abituato a tutto e oggi per fargli notare il nostro interesse verso di lui dobbiamo stupirlo o comunque uscire dalla noia e dalla banalità.

Bisogna offrire:

  • promozioni "vere" adatte alle necessità e desideri del cliente
  • accordi di lungo periodo con reciproci impegni e vantaggi
  • opportunità per famigliari, parenti e amici del cliente con un beneficio di riconoscenza anche per lui
  • accordi "fedeltà"
  • appuntamenti personali "fuori orario"
  • biglietti/tessere d'ingresso a eventi speciali, fiere, mostre, film
  • etc.

Business photo created by onlyyouqj - www.freepik.com

globelife-business

GLOBElife non stravolge il suo programma ma punta a modificare le scadenze future e l'operatività dei progetti avviati.

Mai come in questo momento chi non riparte è perduto e pur con tutte le difficoltà GLOBElife vuole trovarsi pronto a riprendere dopo questa bufera: del resto i segnali che arrivano dall'Asia, che ne sta uscendo ora, sono incoraggianti e positivi.

Mockup psd created by freepik - www.freepik.com

Racconta ai tuoi clienti quello che stai facendo per preparare il ritorno, mantieni i contatti

Le tue nuove idee, i progetti indicheranno come hai usato questo periodo forzato di riflessione e saranno molto indicativi sul futuro della tua attività :
le migliori idee avranno, fra le tante, più successo.

Photo Credits Freepik

Il FUTURO ?

10 Apr 20

La ripresa sarà tanto più veloce e corposa quanto più sarà lasciato spazio a chi vorrà e potrà correre

... ma cosa fare ?

Idee, promozioni, proposte, prodotti nuovi saranno ben accetti dal mercato e chi sarà più innovativo (senza strafare) arriverà sicuramente più lontano dei suoi concorrenti.

Background vector created by macrovector - www.freepik.com

La pubblicità non è diventata inopportuna per la maggior parte delle persone, anche in tempi di quarantena e preoccupazioni da CORONAVIRUS. Per giunta deve essere ancora simpatica e divertente, oppure informativa per aiutare a scegliere. Da un'indagine del network Hokuto risulta che per le persone i Marchi che fanno pubblicità guardano al domani, soprattutto se con i primi prodotti/servizi offrono un contributo all'attuale situazione.

La pubblicità che porta un sorriso senza offendere è ancora benvenuta, anzi per una buona parte delle persone è un modo di ricordare le situazioni passate auspicando che ritornino presto.

I notiziari, ma spesso anche l'intrattenimento e la scelta dei film, continuano a far riemergere la situazione drammatica che stiamo vivendo, la pubblicità può essere un modo per staccare.

Photo Credits from Freepik

comunicare

Negozi chiusi, eventi rimandati, meeting cancellati

Durante l'emergenza CORONAVIRUS, non potendo puntare sulla visibilità garantita dagli appuntamenti previsti, i BRAND più dinamici scelgono di investire sulla COMUNICAZIONE "on line".

Oltre alle immagini veicolate attraverso i social networks però, i vari BRAND stanno sperimentando dei nuovi formati con cui attrarre gli utenti mai come in questo momento le Aziende necessitano di mantenere viva la loro AWARENESS attraverso nuove forme di BRANDING fruibili da casa.

Images from Freepik

comunicazione

Come preparare una strategia per il DOPO-CORONAVIRUS ?

Cosa servirà? Servirà lavorare sulle capacità di COMUNICAZIONE, di RELAZIONE con i Clienti, sul fare MARKETING...cose che alcuni già facevano, altri no.

Quando domani finirà tutto , servirà una miccia che faccia esplodere la voglia di andare a fare shopping, andare fuori a cena, ritornare dal Parrucchiere.

Serviranno occasioni, promozioni, ma non solo: saremo facilitati perché ci sarà voglia di spensieratezza. Quello che sta accadendo ora è totalmente sconosciuto: ha a che fare con la Salute, il contatto fra le persone, la loro libertà di muoversi e di scegliere.

La gente avrà sicuramente meno soldi ma le aziende non dovranno stringere i cordoni della borsa. Dovranno anzi essere assolutamente pro-attive, perché dovranno far ripartire la macchina.

Quando il mercato tira è ovvio che qualsiasi cosa fai va bene.
Ma ora per le Aziende dovrà essere valido il concetto di non seguire l'onda ma di crearla:

NON SEGUIRE l'ONDA ma CREALA.

Photocredits from freepik

X

privacy
Your browser is too old for our new website. It would be best if you went to a more recent and secure browser version. Using this browser may cause security or usage problems.
X